Chi Siamo

Lang ItaLang Eng

 

Sorto nel luglio del 1977, il Gruppo Storico "Città di Palmanova" è andato via via assumendo, nel corso degli anni, un ruolo di primissimo piano nel panorama dei Gruppi storici italiani ed europei. Le sue fedeli riproduzioni di abiti ed armi, le precise ricostruzioni delle manovre militari, le minuziose riproposizioni di balli popolari e di "corte" hanno fatto sì che Associazione sia stata unanimemente riconosciuta quale la più completa nel panorama del Seicento. Ogni rappresentazione viene preceduta da una fase di studio e preparazione di ogni singolo momento. Le innovazioni, che di anno in anno vengono apportate all'interno del Gruppo, sono frutto di una costante ricerca, che avviene sia consultando manuali e scritti dell'epoca, sia avvalendosi della collaborazione di storici ed esperti di tale periodo.

Il Gruppo è formato da circa 300 figuranti che ogni seconda domenica di luglio danno vita alla "RIEVOCAZIONE STORICA", uno dei maggiori appuntamenti culturali italiani ed europei.
Nobilhomini e dame, cavalieri e picchieri, archibugieri, moschettieri, alabardieri e cannonieri, riportano per tre giorni la Fortezza indietro nel tempo e accompagnano il turista in un suggestivo tuffo nel passato.

 

GRUPPO SCHERMA

Da alcuni anni gli armati del Gruppo Storico si sono dedicati all'uso delle armi tipiche del tempo. Ritroviamo così le pesanti "spade da fante" o le più maneggevoli "strisce da cavalleria". Le prime erano adatte per gli scontri frontali ravvicinati, atte a colpire l'avversario soprattutto di taglio; le seconde invece, erano usate dalle milizie a cavallo e quindi dovevano per forza essere più lunghe e sottili, ma soprattutto più maneggevoli delle prime. Accanto alle spade, troviamo gli "sfodagiacco", stiletti atti a perforare corazze e corsaletti negli scontri "corpo a corpo". Venivano usati con la mano sinistra e per questa loro peculiarità erano più conosciuti come "manosinistra". Elmi, corazze, morioni completavano l'abbigliamento tipico del fante veneto del Seicento.